Sandhill Farms

Stories

L’azienda agricola Sandhill si trova nel nord dello Utah, ed è alle pendici delle Wasatch Mountains, a 1500 metri sul livello del mare. Il concetto di azienda agricola dei fondatori di Sandhill si basa sull’utilizzo esclusivo di metodi di coltivazione biologici, grazie ai quali l’azienda produce stagionalmente un’estesa gamma di coltivazioni resistenti al clima di montagna. Pete Rasmussen dirige l’azienda agricola Sandhill da dieci anni, e descrive con entusiasmo il vasto assortimento di coltivazioni prodotte su questi terreni: “Coltiviamo 52 varietà di aglio, alcune molto antiche; inoltre, abbiamo ortaggi a radice, come rape, barbabietole rosse, carote e ravanelli, e altri a foglia verde come la rucola, diversi tipi di lattuga, cavolo nero e cardi.” L’azienda infatti non fa uso di fertilizzanti chimici, pesticidi e diserbanti. Qui non vengono usati fertilizzanti chimici, pesticidi e diserbanti.

Rasmussen non è solo un appassionato, ma anche un esperto di aglio a tunica rossa, la varietà prodotta nella sua azienda. “Il nord dello Utah è una zona in cui il sapore, la colorazione delle tuniche degli spicchi, le dimensioni e la densità dell’aglio raggiungono standard qualitativi altamente soddisfacenti.” Una delle ragioni per cui l’aglio in questa regione ha una qualità così alta è la similarità del clima tra le Wasatch Mountains e le valli dell’Asia centrale di cui è originario. “Sento Ho l’impressione che l’aglio è una coltivazione che eccelle nelle zone di montagna come quella in cui ci troviamo; con questo clima, il raccolto non può che essere abbondante,” spiega Rasmussen.
Il lavoro nell’azienda agricola Sandhill è organizzato sulla base del ciclico succedersi delle stagioni. Da dicembre a marzo l’area delle Wasatch Mountains è ricoperta da uno spesso manto di neve, poi, con l’arrivo della primavera, le temperature si alzano e i raccolti sono pronti, ancora una volta. In aprile le numerose varietà di aglio per cui l’azienda agricola Sandhill è così nota fanno nuovamente capolino, sempre in grande stile. Le estati qui sono molto calde, ma già alla fine di agosto torna il gelo, annunciando l’arrivo delle nevi. L’inverno è un momento cruciale, in cui si piantano le sementi e inizia l’attesa. In questa stagione gli agricoltori non possono che lasciarsi cullare dai ritmi stagionali: la chiave per un raccolto abbondante è la pazienza.
L’azienda agricola Sandhill vende i suoi prodotti nella valle, ma la maggior parte dei suoi clienti arrivano dalle metropoli circostanti, come Salt Lake City, Park City e Ogden. Anche Kati Graney, moglie di Rasmussen, lavora nell’azienda agricola, dove si impegna ad aiutare le comunità locali, e non solo, a capire il significato profondo del concetto di agricoltura biologica. Graney spiega di “voler invitare persone da ogni parte del mondo a raggiungerci qui per imparare insieme; stiamo provando a creare uno spazio educativo in cui tenere workshop e lezioni vere e proprie.” Graney lavora anche come filmmaker e fotografa, e intende sfruttare le sue capacità in questo campo per sensibilizzare il maggior numero di persone possibile sul tema dell’accesso al cibo. La coppia ha passato diversi mesi a Cuba per studiare l’agricoltura su piccola scala tipica dell’isola centroamericana, perché “nella loro cultura alimentare è insito l’uso dell’agricoltura biologica come necessità: i cubani hanno reso disponibili vaste quantità di cibi per le loro comunità in un breve periodo di tempo.” L’esperienza cubana ha permesso alla coppia di fondere i loro interessi in un progetto unico che mira a creare, insegnare e imparare contemporaneamente.

Continueranno quindi a lavorare sodo per raggiungere il loro obiettivo: trasformare l’azienda agricola Sandhill in un luogo d’apprendimento che funga da punto d’incontro per diverse culture. “Vogliamo produrre verdure di alta qualità, creando nuovi mezzi di sussistenza e unendo le persone,” conclude Graney.
Oggi le aziende fanno un uso massiccio, costante di marketing e promozione, ma l’azienda agricola Sandhill ha scelto un approccio diverso e più diretto, volto alla comunicazione con il singolo consumatore che Rasmussen illustra così: “Quando qualcuno ci chiama per avere informazioni riguardo una specifica varietà di aglio, interrompo quello che stavo facendo per dedicare il mio tempo e la mia attenzione a quel cliente.” Hanno un sito internet, ma gran parte del loro successo è dovuto ai loro eccellenti prodotti e al passaparola tra gli esperti del settore. La loro azienda fa parte dell’industria agricola, ma il segreto sta nel saper costruire relazioni vere.

“Ciò che ci spinge a migliorarci costantemente come imprenditori agricoli sono le richieste così uniche dei nostri clienti,” dice Rasmussen. Capita che alla Sandhill facciano visita degli chef, che sfogliano il catalogo delle sementi con gli agricoltori facendo proposte e dando loro consigli. Rasmussen conclude così: “stiamo cercando di incrementare il portfolio di prodotti per i nostri clienti; vogliamo coltivare prodotti che fino ad ora non abbiamo coltivato. Questa è la parte più stimolante dell’agricoltura.”