Woolrich esplora l’ Alaska per la Campagna Advertising Fall Winter 2017/18

Stories

“Non si dovrebbe mai visitare l’Alaska quando si è troppo giovani. Per tutto il resto della vita, nessun altro posto ne sarà mai all’altezza” John Muir

Quando John Muir fu invitato nel 1899 dal magnate delle ferrovie E. H. Harriman a partecipare ad una spedizione lungo le coste dell’Alaska, era già un naturalista di fama mondiale. Gli occhi abituati a panorami estesi a perdita d’occhio, la valle dello Yosemite in Sierra Nevada e le isole dell’Oceano Artico, non erano però preparati alla natura incontaminata che osservò in due mesi, da Seattle alla Siberia e ritorno.

Il bianco assoluto dei ghiacciai, i fiumi d’acqua salata costantemente congelati, e il silenzio assordante che la circondavano, sono gli stessi di oggi. Ed è proprio qui che Woolrich torna per la sua campagna FW 17/18. Lo sguardo e la macchina fotografica di Ryan Wilms catturano così le foreste coperte di neve e le autostrade ammantate da una coltre di ghiaccio, le mura, azzurre e invalicabili dei ghiacciai Kink e Colony, la cima della Flattop Mountain e la Baia di Turnagain.

Un ritorno fisico e simbolico alla terra che ha dato origine all’Arctic Parka, il capospalla che Woolrich immaginò nel 1972 per gli operai al lavoro sul gasdotto a nord del paese. Un’icona che per la stagione invernale si traduce sia nella sua versione originale, imbottitura e cappuccio profilato in pelliccia, in varianti capaci di sublimare quei virtuosismi tecnici in modelli più adatti alla città. Dal City Parka – realizzato nel tessuto impermeabile City Fabric – al modello Tone on Tone, con rifiniture e pelliccia nella stessa variante cromatica, la scelta è ampia, e raggiunge la sua vetta con lo Shearling Polar Parka, fedele nelle linee all’originale, ma con cappuccio rivestito in montone.

Esplorazione di stile che copre circa 200 miglia, cogliendo anche la vita quotidiana di Anchorage, dove a fare da protagonisti sono capispalla simbolo dell’heritage di Woolrich, qui nel loro ambiente naturale, dal Literary Fox Eskimo con cappuccio in volpe bianca alla collezione Military tradotta su Parka, Bomber e Vest.